FASE STRAGIUDIZIALE DELLE CONTROVERSIE BANCARIE E FINANZIARIE

Il volume affronta in modo esaustivo, con taglio pratico e multidisciplinare, l’evoluzione e l’attualità dei rimedi stragiudiziali irrituali e degli Alternative Dispute Resolution, in ambito bancario e finanziario.

La spinta del legislatore nazionale ed europeo, verso “livelli crescenti di tutela” dei consumatori/risparmiatori, ha comportato in questi ultimi anni una spasmodica, e talvolta sincopata, produzione legislativa e regolamentare, tuttora in atto, che può rendere difficoltoso orientarsi verso lo strumento più appropriato: il volume ha l’ambizione di rappresentarli, uno ad uno, anche esponendone gli orientamenti, evidenziandone le differenti tipicità, con approccio realistico, talvolta critico, al di là dei buoni intendimenti del legislatore e dei proclami degli organi preposti alla loro regolamentazione, controllo o amministrazione.

La tutela del soggetto debole, nel rapporto cliente–banca/intermediario, stante i tempi ed i costi della Giustizia, si auspica possa realizzarsi per il tramite di questi rimedi quanto più spesso possibile. Tuttavia, l’effettività della tutela deve essere affrontata non solo in termini strettamente giuridici ma dando rilievo alla globalità degli interessi della parte lesa, con conseguente coinvolgimento di tematiche multidisciplinari, che spaziano dal merito creditizio ai temi di corporate finance.